Capo d’Orlando: Consiglio comunale fiume, approvato il Piano di riequilibrio per uscire dai debiti. Basterà?

Consiglio comunale fiume oggi a Capo d’Orlando (foto in alto il sindaco FRANCO INGRILLI’ ed il presidente CRISTIAN GIEROTTO). Con i voti della maggioranza è stato approvato il Piano di riequilibrio che dovrà passare dal giudizio della Corte dei Conti. L’obiettivo è quello di uscire dai 44 milioni di euro in circa 20 anni: basterà per evitare il dissesto?…

Il consiglio comunale fiume di Capo d’Orlando, convocato stamane dal presidente Cristian Gierotto e protrattosi sino al tardo pomeriggio, ha approvato con il voto del gruppo di maggioranza il Piano del riequilibrio finanziario per evitare il dissesto. Si tratta di reperire in vent’anni quasi 44 milioni di euro per eliminare il disavanzo registrato alla fine del 2020 e naturalmente a pagarne le conseguenze saranno i cittadini che, in questo lasso di tempo, dovranno pagare tributi e tasse al massimo dell’imposizione consentita: un po’ come avviene, a parità di piano di riequilibrio da tempo approvato, a Sant’Agata Militello.

Il Piano di riequilibrio passerà comunque al vaglio della Corte dei Conti che se non lo reputerà sostenibile potrebbe decretare il default del Comune. Già prima del Piano, con il solo voto della maggioranza, era stato approvato il Conto consuntivo 2020 che ha cristallizzato proprio il disavanzo per il cui ripianamento è stato necessario ricorrere al riequilibrio e che, in pratica, pone Palazzo Europa in stato di pre-dissesto.

          g.l.

Edited by, lunedì 8 agosto 2022, ore 19,13. 

(Visited 369 times, 1 visits today)