Capo d’Orlando: Maltrattamenti sulle mogli. Eseguiti un arresto e un allontanamento

Casi di maltrattamenti sulle mogli a Capo d’Orlando e venuti alla luce attraverso le indagini della p.g. del Commissariato di polizia (foto in alto) agli ordini del dirigente, il vice questore CARMELO NICOLA ALIOTO. Arrestato un nigeriano (per la terza volta) per maltrattamenti nei confronti della moglie connazionale ed evasione dai domiciliari e allontanamento per un tunisino dopo la denuncia della moglie rumena. Il servizio…

Nell’ambito del fenomeno della violenza contro le donne sono state svolte nei giorni scorsi diverse indagini da parte della polizia giudiziaria del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Capo d’Orlando, sotto la cabina di regia della Procura della Repubblica di Patti diretta dal Procuratore Angelo Cavallo. La predetta attività ha portato all’emissione di due ordinanze di misure cautelari personali. La carcerazione presso la Casa circondariale “Madia” di Barcellona Pozzi di Gotto per un extracomunitario nigeriano e l’allontanamento dell’autore dei maltrattamenti dalla casa familiare e del divieto di avvicinarsi alla ex moglie.

Il primo caso riguarda nigeriano, da anni residente a Capo d’Orlando, già destinatario di un provvedimento giudiziario emesso dalla Procura della Repubblica di Patti, per i reati di maltrattamenti e lesioni nei confronti della moglie anch’essa nigeriana, perpetrati in presenza di figli minori. In tal caso l’attività d’indagine aveva accertato come lo stesso, in due occasioni, nelle ore notturne, mediante alterazione del braccialetto elettronico, era evaso dagli arresti domiciliari e in un’altra circostanza si era presentato presso l’abitazione della parte offesa aggredendola. Per tali eventi il Gip del Tribunale di Patti ne ha disposto la carcerazione.

Nell’altro caso, invece, una donna rumena, con il marito di origine tunisine, residente da qualche anno nel centro paladino, dopo avere anch’essa subito lesioni e maltrattamenti da parte del compagno, riusciva, in un periodo di assenza del marito che aveva fatto rientro in Tunisia, a raccontare tutto il suo dramma e a denunciarlo. Ieri, al reo, appena rientrato in Italia, è stato notificato dagli agenti del Commissariato di Capo d’Orlando il provvedimento di allontanamento dalla casa familiare e di divieto a frequentare la vittima.

             Giuseppe Lazzaro

Edited by, martedì 27 febbraio 2024, ore 15,53. 

(Visited 583 times, 1 visits today)