Messina: Sequestrati oltre 500.000 articoli di bigiotteria in un negozio del centro

I militari della Comando Provinciale della guardia di finanza di Messina hanno sottoposto a sequestro mezzo milione di articoli di bigiotteria in quanto privi dei requisiti minimi di sicurezza prescritti dal Codice del Consumo. Il servizio…

I militari della Comando Provinciale della guardia di finanza di Messina hanno sottoposto a sequestro mezzo milione di articoli di bigiotteria in quanto privi dei requisiti minimi di sicurezza prescritti dal Codice del Consumo. In particolare, le Fiamme Gialle del Gruppo di Messina, al termine di accurati accertamenti presso un esercizio commerciale del centro cittadino, hanno rinvenuto oltre 500.000 tra anelli, collane, orecchini ed altri accessori, posti in vendita in violazione delle norme previste dal Codice del Consumo (Decreto Legislativo n. 206/2005), sprovvisti delle più basilari avvertenze per gli utenti finali tra cui le caratteristiche tecniche, il materiale, le indicazioni in lingua italiana nonché gli estremi dell’importatore.

Ancora, la mancanza di una adeguata confezione e delle obbligatorie etichette informative sulla lega di metallo utilizzata, avrebbero esposto l’acquirente finale al rischio di contrarre allergie o irritazioni.

Il commerciante, pertanto, è stato segnalato alla locale Camera di Commercio, per violazione alla normativa che prevede il divieto di commercio sul territorio nazionale di qualsiasi prodotto o confezione che non riporti, in forme chiaramente visibili e leggibili ed in lingua italiana, le indicazioni merceologiche e di sicurezza. Al trasgressore, all’esito del relativo procedimento amministrativo, potrà essere comminata una sanzione amministrativa che va da un minimo di € 516,00 ad un massimo di € 25.823,00.

            g.l.

Edited by, venerdì 29 settembre 2023, ore 14,09. 

(Visited 277 times, 1 visits today)