Giardini Naxos: Detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, arrestati due giovani

Due giovani del catanese sono stati arrestati a Giardini Naxos dai carabinieri con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti (foto in alto quanto rinvenuto e sequestrato dai militari). Inoltre denunciato un uomo a Santa Teresa di Riva per porto illegale di un coltello e sanzionata una casa di riposo. Il servizio…

I carabinieri della Compagnia di Taormina hanno effettuato dei controlli straordinari nella zona costiera della fascia jonica, al fine di prevenire e contrastare i reati in genere, sia di tipo predatorio sia quelli connessi al traffico di sostanze stupefacenti. Nell’ambito dell’attività di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti due giovani, originari della provincia di Catania, poco più che maggiorenni, sono stati arrestati in flagranza di reato poiché ritenuti responsabili di cessione di sostanza stupefacente. I due, notati a bordo della loro autovettura inoltrarsi in una via secondaria a Giardini Naxos, sono stati seguiti dai carabinieri e sono stati colti in flagranza mentre cedevano circa 10 grammi di marijuana ad un coetaneo del luogo, in cambio di 100 euro in contanti. Nel corso della perquisizione dell’autovettura in uso ai due giovani, oltre alla somma consegnata poco prima dell’acquirente come corrispettivo per l’acquisto dello stupefacente, è stata trovata anche una dose di cocaina. La perquisizione è stata estesa anche ai domicili dei tre giovani rinvenendo, nella loro disponibilità, complessivamente altri 100 grammi circa di marijuana, un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento. La sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro ed inviata ai carabinieri del RIS di Messina per le analisi quantitative. I due giovani sono stati arrestati per spaccio di sostanze stupefacenti mentre l’acquirente è stato deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per detenzione ai fini di spaccio. All’esito dell’udienza di convalida il Gip del Tribunale di Messina ha convalidato l’arresto e ha disposto la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza e l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Durante l’attività di controllo preventivo i militari sono anche intervenuti in una delle vie del centro di Santa Teresa di Riva, a seguito della segnalazione di un uomo che, con un coltello da cucina di grosse dimensioni, si aggirava per la pubblica via con fare minaccioso. I carabinieri, sulla base della sommaria descrizione fornita dai richiedenti, hanno prontamente individuato l’uomo, già noto alle forze dell’ordine, che alla vista dei militari ha cercato di disfarsi del coltello, gettandolo per terra. Il coltello, recuperato nelle immediate vicinanze, della lunghezza di circa 30 centimetri, è stato posto sotto sequestro e l’uomo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere. Una seconda persona, invece, è stata segnalata all’Autorità Giudiziaria per il reato di minacce a pubblico ufficiale.

Nell’ambito del medesimo servizio i Carabinieri della Compagnia di Taormina, con il supporto specialistico dei militari del Nucleo Antisofisticazione e Sanità (NAS) di Catania, hanno sottoposto ad attività ispettiva una struttura adibita a casa di riposo per anziani, all’esito della quale è stata elevata una sanzione amministrativa di 1.000 euro per lievi carenze igieniche-sanitarie rilevate in uno dei locali della struttura.

      g.l.

Edited by, giovedì 30 marzo 2023, ore 14,02. 

(Visited 242 times, 1 visits today)