L’omicidio di Francesco Costanza: Chiesto l’ergastolo per Domenico Virga, il boss di San Mauro Castelverde

I pm della Dda di Messina FABRIZIO MONACO e FRANCESCO MASSARA, a conclusione della requisitoria davanti alla Corte d’Assise di Messina, hanno chiesto la condanna all’ergastolo per DOMENICO VIRGA (foto in alto), ritenuto il capo del clan mafioso di San Mauro Castelverde, accusato di essere il mandante dell’omicidio di FRANCESCO COSTANZA, di Tusa, “esattore” del […]
Continua a leggere…

 

Op. “Concussio”: L’Appello-bis. Assolto Tamburello, condannati Pino Lo Re (4 anni) e la zia cartomante (2 anni e 6 mesi)

Assoluzione per il commercialista ed ex consigliere comunale di Mistretta VINCENZO TAMBURELLO (foto in alto), pena rideterminata per GIUSEPPE LO RE, detto Pino, di Caronia a 4 anni di reclusione e della zia, la cartomante di Acquedolci ISABELLA DI BELLA, a 2 anni e 6 mesi. Questo l’esito della sentenza-bis della Corte d’Appello di Messina, […]
Continua a leggere…

 

Montagnareale: Il TdR rigetta il ricorso, il sindaco (sospeso) Sidoti resta agli arresti domiciliari

Il Tribunale del Riesame di Messina ha rigettato l’istanza di revoca degli arresti domiciliari nei confronti del dottore commercialista e imprenditore ROSARIO SIDOTI (foto in alto), sindaco allo stato sospeso di Montagnareale, raggiunto dalla misura lo scorso 20 ottobre nell’ambito dell’inchiesta che ha riguardato le società di famiglia. I ricorsi degli altri indagati, tutti familiari […]
Continua a leggere…

 

Op. “Nebrodi”: La sentenza. La pena più alta, 17 confische ad aziende e imprese e 56 personali

Nell’ambito della sentenza emessa dal collegio giudicante del Tribunale di Patti per il processo di primo grado dell’operazione “Nebrodi” (vedere servizi pubblicati sul link Cronaca) emergono altri aspetti. La pena più alta, a 30 anni di reclusione, inflitta al tortoriciano AURELIO SALVATORE FARANDA (foto in alto) e le confische: 17 per aziende e imprese anche […]
Continua a leggere…

 

Op. “Nebrodi”, la sentenza: Mafia, sì per i Batanesi e no per i Bontempo Scavo. I commenti

Riconosciuta l’associazione mafiosa per il clan dei Batanesi, cassata all’associazione semplice quella dei Bontempo Scavo, acclarata la truffa sui fondi europei per l’agricoltura. In estrema sintesi ha detto questo la sentenza del maxi-processo scaturito dall’operazione “Nebrodi”, emessa la notte scorsa al Tribunale di Patti e pubblicata nel servizio precedente. In questo servizio i commenti con […]
Continua a leggere…

 

Op. “Nebrodi”, la sentenza: 91 imputati condannati a oltre 600 anni di carcere, 10 assoluzioni. Tutti i nomi

E’ stata emessa ieri sera alle ore 23 ed è stata ultimata oltre un’ora dopo la sentenza di primo grado del processo con il rito ordinario scaturito dall’operazione “NEBRODI”, scattata il 15 gennaio 2020 e che ha visto alla sbarra 101 imputati con 493 capi di imputazione complessivi. Il collegio giudicante del Tribunale di Patti […]
Continua a leggere…

 

Op. “Scala Reale”: Spaccio di droga nel pattese. Due annullamenti (una con rinvio) e due condanne definitive in Cassazione

Due annullamenti (una con rinvio) e due condanne confermate e definitive in Cassazione per altrettanti imputati nell’ambito dell’ultima tranche dell’operazione “SCALA REALE”. Si tratta, foto in alto da sx, di: ANTONINO NIOSI (condanna annullata per la parte della non menzione), GIUSEPPINA MERLO (condanna definitiva a 1 anno e 6 mesi), il cubano ma residente a […]
Continua a leggere…

 

Montagnareale: Sospeso il sindaco Rosario Sidoti. I nomi di tutti gli indagati

In applicazione della cosiddetta “Legge Severino” il Prefetto di Messina COSIMA DI STANI ha sospeso dalla carica il sindaco di Montagnareale ROSARIO SIDOTI (foto in alto), arrestato ieri (vedere ampio servizio sul link Cronaca). I nomi di tutti gli indagati raggiunti dalla misura di interdizione (familiari e parenti del sindaco). Al comune di Montagnareale la […]
Continua a leggere…

 

Montagnareale: Bancarotta, arrestato il sindaco Rosario Sidoti. Indagati 9 tra familiari e parenti

Terremoto al comune di Montagnareale anche se i fatti contestati non riguardano l’ambito amministrativo. La guardia di finanza, su ordinanza di custodia cautelare firmata dal Gip del Tribunale di Patti, ha arrestato e posto ai domiciliari ROSARIO SIDOTI (foto in alto), sindaco del centro nebroideo. Indagati 9 tra familiari e parenti comprese la moglie MARIA […]
Continua a leggere…