PNRR: Finanziamento di 2.559.009,80 euro per Ucria, Raccuja e Floresta

Con un lavoro svolto in sinergia i comuni di Ucria (capofila), Raccuja e Floresta sono risultati assegnatari di un finanziamento di 2.559.009,80 euro. I dettagli nel servizio e le dichiarazioni dei sindaci…

Con un lavoro svolto in sinergia i comuni di Ucria (capofila), Raccuja e Floresta sono risultati assegnatari di un finanziamento di 2.559.009,80 euro. In estrema sintesi il progetto presentato ha come scopo quello di: potenziare le destinazioni con l’obiettivo di promuovere nuove pratiche di fruizione dei luoghi della cultura e delle mete naturalistiche, facendo tesoro della storia; reinventare nuovi modi di produrre ed esplorare i territori, di connettere e di abitare gli spazi, alla luce delle conoscenze digitali e delle tendenze tecnologiche, per emergere e sedimentare nuove prospettive: questo è il bandolo da cui si dipana il filo d’oro che collega i borghi di Raccuja, Floresta e Ucria.

“Una notizia che ci riempie d’orgoglio – dichiara il sindaco di Ucria Enzo Crisà-. Viene riconosciuto il lavoro svolto congiuntamente dalle nostre amministrazioni e uffici comunali, a favore di uno sviluppo che unisce tradizione culturale e innovazione tecnologica e che vuole essere, inoltre, un freno al fenomeno dello spopolamento dei nostri piccoli centri”.

Per il sindaco di Raccuja, Ivan Martella: ”Siamo riusciti a cogliere una delle opportunità più importanti del PNRR destinata ai Borghi d’Italia. Questo progetto cambierà il volto ed il modo di vivere dei nostri borghi per i prossimi anni, offrirà importanti opportunità per le imprese del nostro territorio e favorirà la crescita occupazionale. Le parole chiave per il futuro saranno resilienza, sostenibilità, territorio e accoglienza”.

“Un risultato eccezionale – il commento del sindaco di Floresta Antonio Stroscio – ed inaspettato che premia le capacità delle nostre amministrazioni e degli uffici. I nostri borghi saranno protagonisti nel rilanciare Cultura, Turismo ed Ecosostenibilità insieme alle imprese operanti nel territorio”.

Il bando è stato promosso dal Ministero dei Beni Culturali e punta alla riqualificazione dei Borghi con i fondi del PNRR (Linea B). Il progetto presentato dai tre comuni non si limita alla sola realizzazione/riqualificazione di strutture quali: il Museo didattico della seta, per  il comune di Raccuja; restauro e adeguamento funzionale del Museo delle Antiche civiltà contadine per il comune di Floresta; realizzazione di una struttura geodetica nella piazzetta Santa Caterina, per il comune di Ucria, ma si estende alla promozione di attività culturali

e turistiche come: Itinerario delle Tholos – cicloturismo; Pinacoteca aperta – Luoghi che si raccontano, Nebrodi Experience – Dai laghi ai fiumi dalle dolci montagne ai borghi.

Infine, come vogliono evidenziare i tre amministratori, l’importo finanziato non comprende l’ulteriore quota di risorse a favore delle imprese insediate o che intendono insediarsi nei tre paesi selezionati, la quale sarà oggetto di separata procedura a gestione centralizzata del Ministero della Cultura.

        g.l.

Edited by, sabato 25 giugno 2022, ore 11,52. 

 

 

 

 

 

(Visited 345 times, 1 visits today)