Salute&Benessere: Trombosi, analisi e cause

Non poteva non riguardare la trombosi, con analisi, cause e conseguenze, l’argomento di questa settimana trattato dalla dottoressa ISABELLA SALVIA, nutrizionista con studio in Torrenova ed esperta di medicina in generale, nella rubrica “Salute&Benessere”. Infatti, in questo periodo, la trombosi è un argomento di risonanza mondiale viste le presunte attinenze con la somministrazione del vaccino anti-Covid Astrazeneca…

In queste settimane siamo tutti un po’ preoccupati per alcuni rari casi di trombosi collegabili all’assunzione dei vaccini per il Covid. In attesa che i ricercatori possano comprendere scientificamente il nesso causa-effetto di questi rarissimi casi, gradirei approfondire con voi affezionati lettori questo tema. Cosa è la trombosi? La trombosi è un fenomeno legato alla produzione di un coagulo di sangue che si forma in un punto e in un momento in cui non si sarebbe dovuto formare. l sangue deve scorrere liquido e deve diventare denso – cioè coagulare – solo quando c’è bisogno. Quando questo processo avviene in modo inappropriato o eccessivo, scatenato da un’infiammazione, dal contatto con l’aria o dal contatto con sostanze liberate da una ferita, si forma un trombo. Può formarsi in una vena o in un’arteria e può chiuderne un ramo importante fino a causare dei sintomi, che dipendono dall’organo colpito. Il trombo impedisce l’arrivo dell’ossigeno e delle sostanze nutritive e l’organo che da quel vaso riceveva nutrimento soffre. È così che si forma l’infarto del miocardio, che conosciamo come infarto ma è causato da una trombosi coronarica, o l’ictus cerebrale o l’embolia polmonare. Le trombosi sono la causa principale delle malattie cardiovascolari. In via generale, è più a rischio chi proviene da una famiglia dove uno o più consanguinei hanno avuto un evento da trombosi come infarto, ictus o embolia in un’età relativamente precoce, prima dei sessantacinque anni. Altri fattori di rischio sono modificabili: un peso eccessivo, una vita sedentaria, un’alimentazione troppo grassa o calorica. Rischia di più anche chi ha un assetto predisponente, ovvero un sangue che coagula più del normale. Ciò non significa che per forza quel soggetto andrà incontro a trombosi, ma che è più fragile e dunque è bene che si protegga maggiormente.

Non abbiamo ancora evidenze chiare, ma le rare forme di trombosi successive alla vaccinazione sembrerebbero una sindrome nuova, mediata da auto-anticorpi, diversa dalle classiche trombosi venose profonde che hanno altre cause. Per questi motivi, questa sindrome è stata denominata in modo differente. Infatti i ricercatori l’hanno definita “trombocitopenia trombotica immune indotta da vaccino (Vitt). L’attenzione è altissima su questo fenomeno. Parallelamente stanno aumentando quotidianamente il numero dei concittadini vaccinati. L’augurio per noi tutti è di poter apprestarci a vivere il secondo semestre del 2021 in modo più normale. Per ora, senza polemiche, prestiamo attenzione alle regole e vogliamoci bene, senza sottovalutare le cause dei problemi di salute. Siamo macchine straordinarie e uniche! In caso di dubbio rivolgiamoci ad un professionista di fiducia, piuttosto che ricercare rimedi “fai da te” su internet. Iniziando con piccoli passi, consultiamo un medico, perché possiamo prevenire tante malattie, volendo bene a noi e ai nostri cari!

Eventuali quesiti o temi d’interesse mi potranno essere segnalati su Facebook alla pagina “Dott.ssa Isabella Salvia – Biologa Nutrizionista” o tramite WhatsApp al 320 6556820.

Isabella Salvia

I contenuti di questo articolo hanno esclusive finalità informative e divulgative, non essendo destinati ad offrire consulenza medica/nutrizionale personale. La dottoressa Isabella Salvia consiglia sempre di rivolgersi ad un professionista qualificato della nutrizione (un biologo nutrizionista, un medico dietologo o un dietista) per ricevere un piano alimentare personalizzato, redatto sulla base di una diagnosi individuale, sia per soggetti sani che per le persone affette da patologie accertate.

Edited by, venerdì 16 aprile 2021, ore 18,11. 

(Visited 580 times, 1 visits today)