L’orlandina Angela Abbadessa in audizione alla Camera. E’ la presidente della Cia archeologi

Ha relazionato, in audizione, su una importante tematica, alla Camera dei Deputati a Roma, la dottoressa ANGELA ABBADESSA (foto in alto), originaria di Tortorici ma che ha vissuto a Capo d’Orlando prima di trasferirsi a Viterbo per gli studi universitari e che è la presidente nazionale della Cia archeologi. Il servizio con il link per ascoltare l’audizione…

Ha relazionato, in audizione, su una importante tematica, alla Camera dei Deputati a Roma, la dottoressa Angela Abbadessa, originaria di Tortorici ma che ha vissuto a Capo d’Orlando prima di trasferirsi a Viterbo per gli studi universitari. Angela Abbadessa si è laureata in archeologia nella città laziale e, allo stato attuale, è presidente della Cia, la Confederazione degli archeologi italiani.

Per tale veste ha partecipato alla Camera dei Deputati lunedì 23 gennaio relazionando sul codice dei contratti pubblici degli archeologi. Un argomento di forte attualità e per una materia, quella dell’archeologia, che resta un caposaldo a livello nazionale considerato il grande patrimonio, storico, artistico e culturale, esistente.

La Confederazione Italiana Archeologi – si legge nell’annuncio – è stata audita lunedì 23 gennaio presso l’VIII Commissione della Camera dei Deputati in merito alla discussone sul nuovo Codice dei Contratti Pubblici. Data l’importanza e la ricaduta che il nuovo Codice avrà anche in ambito archeologico, sia per la tutela che per lo svolgimento e la realizzazione di nuovi lavori, è stato chiesto, e ottenuto, di essere auditi in Commissione per portare a conoscenza del Parlamento la nostra posizione in merito”.

La presidente Angela Abbadessa, sulla sinistra, durante l’audizione

L’audizione è stata trasmessa sulla web-tv della Camera dei Deputati ed è visibile su https://www.archeologi-italiani.it/…/audizione_cia…/).

L’elaborazione del nostro intervento – prosegue la presidente della Cia archeologi Angela Abbadessa – ha richiesto giorni (e notti!) di durissimo lavoro d’esame di tutta la legislazione del settore, alla ricerca di elementi che potessero supportare le nostre proposte e garantissero coerenza normativa senza tradire lo “spirit” del codice in modo da rendere le nostre proposte ricevibili e migliorative a vantaggio di tutto il nostro comparto”.

          g.l.

Edited by, mercoledì 25 gennaio 2023, ore 9,37. 

(Visited 155 times, 1 visits today)