Messina: Blitz al rione Taormina, nascondeva la droga ai piedi della culla del neonato, arrestato 27enne. Denunciato un 17enne

Stessa accusa, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, due episodi diversi scoperti a Messina con l’arresto di un 27enne e la denuncia di un 17enne da parte degli agenti delle Volanti della polizia al rione Taormina (foto in alto quanto rinvenuto e sequestrato). Il servizio…

A seguito di un blitz antidroga presso il rione Taormina di Messina, i poliziotti delle Volanti – con l’ausilio di una squadra del Reparto Cinofili di Reggio Calabria – hanno tratto in arresto un messinese di 27 anni anni e denunciato alla competente Autorità Giudiziaria un minore di 17 anni, anche lui messinese. In entrambi i casi contestata la detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Ieri pomeriggio numerose Volanti hanno cinturato l’area, al fine di contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti. Oltre 300 grammi di marijuana e 30 grammi di hashish sono stati rinvenuti e sequestrati a carico del 27enne, a seguito di una perquisizione domiciliare che ha permesso il rinvenimento di cinque grandi involucri contenenti sostanza stupefacente, parte della quale nascosta ai piedi della culla del bambino in camera da letto. La restante parte, invece, era distribuita negli altri ambienti della casa, insieme al materiale generalmente utilizzato per la pesatura ed il confezionamento delle singole dosi, il tutto sequestrato insieme al denaro ritenuto probabile provento dell’attività di spaccio. Secondo una prima stima, atteso l’importante quantitativo di THC contenuto, la sostanza trovata avrebbe fruttato oltre 1.700 dosi da smerciare nel mercato cittadino.

I poliziotti hanno pertanto proceduto all’arresto del ventisettenne, peraltro già gravato da numerosi precedenti specifici in materia di stupefacenti. L’uomo, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato collocato agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

Nel medesimo rione, invece, presso l’abitazione del diciassettenne messinese, la droga è stata rinvenuta in una cassaforte a muro. A condurre i poliziotti alla cassaforte il cane antidroga Ghismo, che con il suo infallibile fiuto ha sin da subito puntato e segnalato il luogo dove veniva occultata la sostanza. Rinvenuto, in particolare, un involucro in cellophane contenente un panetto di circa 30 grammi di hashish nonché altra marijuana ed un barattolo con dentro semi di canapa indiana. Tutta la sostanza trovata, unitamente al bilancino di precisione digitale, è stata sottoposta a sequestro ed il minore denunciato alla competente Procura presso il Tribunale per i Minorenni di Messina.

        g.l.

Edited by, mercoledì 18 gennaio 2023, ore 15,15. 

(Visited 52 times, 1 visits today)