Mirto: Droga e armi. Assoluzione e condanna per un uomo

Assolto per la detenzione e coltivazione di sostanze stupefacenti, condannato con pena sospesa per la detenzione illegale di una pistola e munizioni. Questo il verdetto emesso dal giudice del tribunale di Patti UGO DOMENICO MOLINA per un uomo di Mirto difeso dall’avvocato GIUSEPPE ALLO’ (foto in alto)…

Giuseppe Lazzaro, da Gazzetta del Sud

Il giudice del tribunale di Patti Ugo Domenico Molina ha assolto un uomo di Mirto, di 38 anni al tempo dei fatti, per un capo di imputazione e condannandolo per un secondo. Nel primo caso l’accusa era di detenzione e coltivazione di sostanze stupefacenti. Stando ai fatti oggetto del giudizio, i carabinieri della Stazione di Mirto, durante una perquisizione domiciliare, lo trovarono in possesso di 5,40 grammi di marijuana e di quattro piantine della stessa sostanza. In accoglimento della tesi difensiva del legale dell’imputato, avvocato Giuseppe Allò, concernente l’uso personale della sostanza, il giudice ha assolto l’uomo perché il fatto non è previsto dalla legge come reato. Ma nella medesima perquisizione domiciliare – e qui scattava il secondo capo di imputazione- il soggetto era stato trovato in possesso anche di una pistola marca Beretta “Brev. 950” calibro 6,35 e di varie munizioni illegalmente detenute. Per questo fatto, in seguito al rito abbreviato condizionato, l’imputato è stato invece condannato ad un anno e due mesi di reclusione, con il beneficio della sospensione condizionale della pena.

Edited by, lunedì 4 luglio 2022, ore 9,07. 

(Visited 390 times, 1 visits today)