Naso: Firmato il protocollo d’intesa “Patto per la lettura”

E’ stato firmato il protocollo d’intesa “Patto per la lettura città di Naso”. La sottoscrizione è avvenuta nella biblioteca “Carlo Incudine” alla presenza del sindaco GAETANO NANI’, dell’assessore alla Cultura ROSITA FERRAROTTO (foto in alto in piedi durante il suo intervento) e dei rappresentanti di istituti scolastici, associazioni culturali e gruppi informali…

Giuseppe Lazzaro, da Gazzetta del Sud (edizione di sabato 23 aprile 2022)

E’ stato firmato il protocollo d’intesa “Patto per la lettura città di Naso”. La sottoscrizione è avvenuta nella biblioteca “Carlo Incudine” alla presenza del sindaco Gaetano Nanì, dell’assessore alla Cultura Rosita Ferrarotto e dei rappresentanti di istituti scolastici, associazioni culturali e gruppi informali. La candidatura sarà adesso inoltrata al Centro per il libro e la lettura, Istituto autonomo del Ministero della Cultura che dipende dalla Direzione Generale Biblioteche e diritto d’autore. “È nostro proposito favorire la promozione culturale dell’immenso patrimonio di Naso – ha detto il primo cittadino – poiché, nel nostro paese, bellezze naturali e arte vivono in splendida simbiosi. Non è un caso che nella biblioteca siano presenti più di ventiduemila volumi e tra questi, unica in Sicilia, la prestigiosa ed aggiornata Sezione Giuridica Giuffrè. Proprio questa, che ha sede in uno dei palazzi più antichi del centro storico, nei prossimi mesi, grazie ad un prossimo finanziamento, sarà resa più accogliente e a misura di utente, con una sala lettura che intitoleremo all’avvocato Pippo Liuzzo” (scomparso nel maggio 2009, per tanti anni è stato anche corrispondente del nostro quotidiano ndc). Naso punta pertanto sul turismo culturale per intercettare flussi di villeggianti vogliosi di conoscere, ovvero di scoprire un patrimonio dalle infinite sfaccettature. “Se viaggiare può donare chiavi di lettura per interpretare ciò che avviene intorno a noi, leggere apre la mente, stimola domande e regala risposte – ha detto la promotrice del progetto, assessore Ferrarotto – nella biblioteca sono presenti unicità da preservare e valorizzare. Libri per bambini, narrativa, saggistica ma anche volumi che ci ricordano le nostre origini, ovvero: la storia è maestra di vita. Tanti giovani ci hanno chiesto di valorizzare questo tesoro, ecco spiegato il motivo della candidatura a “Città che legge””. Al Patto hanno dato adesione: le associazioni Extreme, Recitando e Parolando, Socio culturale Cresta, l’Istituto di Istruzione Superiore “Francesco Paolo Merendino” di Capo d’Orlando, i circoli “La Concordia” e “Vittorio Alfieri”. L’ex sindaco (in carica sino al novembre 1993) Francesco Bontempo si è impegnato a donare alla biblioteca un centinaio di copie del libro: “Dire e Fare – La fede a Naso – La vicenda religiosa di un comune della Sicilia”, di Pio Sirna, edizioni Di Nicolò, realizzato dall’Associazione Nesos. Il testo sarà omaggiato alle personalità che visiteranno la “Carlo Incudine”.

Edited by, sabato 23 aprile 2022, ore 9,33. 

(Visited 217 times, 1 visits today)