Op. “Nebrodi 2”: Il TdR scarcera altri due indagati, fuori Giglia e Giletto

Dopo i sei della scorsa settimana ancora scarcerazioni disposte dal Tribunale del Riesame di Messina nell’ambito dell’operazione “Nebrodi 2”, scattata lo scorso 6 febbraio con 23 persone arrestate. Tornano in libertà SALVATORE GIGLIA (foto in alto), di Sinagra e GIUSEPPE GILETTO, di Acquedolci. Il servizio…

Il Tribunale del Riesame di Messina ha revocato la misura cautelare per altri due dei 23 indagati, di cui 21 in carcere e 2 ai domiciliari, arrestati lo scorso 6 febbraio nell’ambito dell’operazione “Nebrodi 2”.

Il collegio (presidente Massimiliano Micali) ha rimesso in libertà Salvatore Giglia, 56 anni, di Sinagra, accogliendo l’istanza presentata dal difensore, avvocato Alessandra Ioppolo. Il nome di Giglia era emerso già oltre venti anni fa quando venne arrestato nell’ambito dell’operazione poi riunita in “Romanza-Icaro”: in quella occasione Giglia era stato anche condannato per essere ritenuto il presunto referente, in Sinagra e hinterland, del clan dei Bontempo Scavo di Tortorici. Da alcuni anni Giglia, dopo avere scontato la condanna, era tornato libero.

Torna in libertà anche Giuseppe Giletto, 56 anni, di Acquedolci, difeso dagli avvocati Giuseppe D’Anna e Giuseppe Serafino, che si trovava agli arresti domiciliari per l’accusa di estorsione ai danni di una impresa calabrese impegnata nei lavori del metanodotto a Santo Stefano di Camastra fra il 2014 e il 2018. Vicenda che ha visto coinvolto il Giletto secondo le accuse del pentito di Tortorici Carmelo Barbagiovanni, che ha accusato Giletto di avere intascato i soldi di suddetta estorsione e di averli consegnati a Giuseppe Marino Gammazza, di Tortorici, per conto del clan dei Batanesi.

La scorsa settimana le misure cautelari erano state revocate dallo stesso Tribunale del Riesame per altri sei indagati oltre a tre accoglimenti parziali (vedere servizio pubblicato su Gl Press, sul link Cronaca, negli aggiornamenti postati il 24 febbraio ndr).

               Giuseppe Lazzaro

Edited by, venerdì 1 marzo 2024, ore 15,18. 

(Visited 1.210 times, 1 visits today)