S.Agata Militello: La tentata rapina all’ospedale, condannati a 3 anni i tre imputati

Tentarono di rubare gli ex voto custoditi nella teca della statuetta della Madonna all’ospedale di Sant’Agata Militello il 28 aprile 2021 (foto in alto le parrucche utilizzate e poi sequestrate dalla polizia). A distanza di un anno i tre imputati, di Canicattì, sono stati condannati con il rito abbreviato a 3 anni di reclusione e 2.000 euro di multa dal Gup del Tribunale di Patti ANDREA LA SPADA con il rito abbreviato. Il servizio…

Il Gup del Tribunale di Patti Andrea La Spada, con il rito abbreviato, per tentata rapina, ha condannato tre persone originarie di Canicattì: Lina Licata, 42 anni, Maria Rosa Paci, 33 anni e Giuseppe Di Bella, 38 anni. La pena inflitta è di 3 anni di reclusione e 2.000 euro di multa ciascuno. Disposta anche l’interdizione per cinque anni dai pubblici uffici ed il risarcimento dei danni per la costituita parte civile, oltre al pagamento delle spese.

I fatti accaddero il 28 aprile 2021 all’ospedale di Sant’Agata Militello. Le due donne, camuffate con parrucche e con una pistola giocattolo, minacciarono una infermiera del reparto di Ostetricia e Ginecologia per farsi aprire la teca con la statuetta della Madonna in cui erano custoditi gli ex voto. La reazione dell’ infermiera e di una dottoressa mise però in fuga il terzetto. Furono le indagini condotte dalla polizia del Commissariato santagatese ad identificare le autrici del gesto ed il 38 enne, operatore sanitario in servizio presso lo stesso ospedale santagatese, informatore e palo. Il 17 novembre 2022 i tre finirono agli arresti domiciliari.

         Giuseppe Lazzaro

Edited by, lunedì 10 aprile 2023, ore 9,51. 

(Visited 518 times, 1 visits today)