Salute&Benessere: Può la cannella aiutare a combattere il diabete?

Il diabete, un incubo per milioni di persone. La dottoressa ISABELLA SALVIA, nutrizionista con studio in Torrenova ed esperta di medicina generale, nella settimanale puntata della rubrica “Salute&Benessere”, risponde ad un quesito che sembra una “fake news”. Può, la cannella, aiutare a combattere il diabete?…

Siamo spesso “bombardati” da notizie sulla nostra salute su internet. Sentiamo di un “super-alimento” che potrebbe curare gravi malattie. Questa settimana una gentile lettrice mi ha chiesto se la cannella possa curare il diabete, che è una grave malattia. E’ una “fake news” presente anche sul sito dell’Istituto Superiore di Sanità (www.issalute.it), nella sezione “Falsi miti e bufale”. Aggiungere polvere di cannella agli alimenti che consumiamo può renderli più gradevoli al gusto, ma non esistono prove scientificamente valide che questa abitudine aiuti a combattere il diabete.

La cannella, una spezia derivata dalla corteccia dell’omonima pianta, è da alcuni considerata dotata di proprietà benefiche, presumibilmente in virtù di alcuni antiossidanti di cui è ricca. L’uso di questa spezia come integratore alimentare ha origini molto antiche nella medicina cinese ed in quella tradizionale. Periodicamente appaiono notize su internet che ne consigliato l’uso in caso di problemi gastrointestinali, contro le infezioni batteriche e per regolare la glicemia nei pazienti diabetici. Studi recenti  hanno fornito risultati contrastanti in merito all’effetto dell’assunzione della cannella sui livelli di glucosio nel sangue (glicemia). Inoltre, manca completamente l’indicazione sulle dosi e la durata della somministrazione affinché l’assunzione della spezia risulti efficace. Al momento, quindi, non esiste una solida base scientifica a supporto dell’uso sistematico di preparati a base di cannella per curare il diabete. Tale malattia, quindi, va trattata con terapie consolidate, secondo le indicazioni del medico curante.

L’importante è ricordare, come dico sempre ai miei pazienti, che siamo macchine meravigliose, ma uniche. Esiste certamente una causa individuale per la risoluzione diabete , ma va ricercata con l’aiuto di un medico e di una specialista della nutrizione.

Eventuali quesiti o temi d’interesse mi potranno essere segnalati su Facebook alla pagina “Dott.ssa Isabella Salvia – Biologa Nutrizionista” o tramite WhatsApp al 320 6556820.

Isabella Salvia

I contenuti di questo articolo hanno esclusive finalità informative e divulgative, non essendo destinati ad offrire consulenza medica/nutrizionale personale. La dottoressa Isabella Salvia consiglia sempre di rivolgersi ad un professionista qualificato della nutrizione (un biologo nutrizionista, un medico dietologo o un dietista) per ricevere un piano alimentare personalizzato, redatto sulla base di una diagnosi individuale, sia per soggetti sani che per le persone affette da patologie accertate.

Edited by, venerdì 28 agosto 2020, ore 19,28. 

 

(Visited 10.423 times, 1 visits today)