Violenza sessuale su una ragazzina: condannato a 6 anni e 6 mesi un uomo originario di S.Angelo di Brolo

Il collegio giudicante del tribunale di Patti ha condannato un uomo originario di Sant’Angelo di Brolo e residente a Piraino, A.L. le iniziali delle generalità, alla pena di 6 anni e 6 mesi di reclusione con l’accusa di violenza sessuale su una ragazzina minorenne. I fatti sarebbero accaduti nel gennaio 2017. Foto in alto, da sx: gli avvocati DANIELE CORRAO e SALVATORE CIPRIANO, che hanno rappresentato le costituite parti civili (i genitori della ragazzina)…

Il collegio giudicante del tribunale di Patti (presidente Ugo Scavuzzo, a latere Eleonora Vona e Giovanna Ceccon) ha condannato un uomo originario di Sant’Angelo di Brolo e residente a Piraino, A.L. le iniziali delle generalità, alla pena di 6 anni e 6 mesi di reclusione con l’accusa di violenza sessuale su minore. L’imputato, difeso dall’avvocato Carmelo Occhiuto, è stato condannato anche al risarcimento del danno alle parti civili – i genitori della ragazza (S.S. e la moglie S.C. le iniziali) – costituitisi con gli avvocati Salvatore Cipriano e Daniele Corrao. Il pm Alice Parialò, al termine della requisitoria, aveva richiesto la pena di 6 anni di reclusione, quindi il collegio giudicante è andato poco oltre le richieste del pubblico ministero.

I fatti risalgono al gennaio 2017 allorquando un uomo, A.L. secondo l’accusa, vedendo una ragazzina nei pressi dello svincolo che da Gliaca di Piraino porta a S.Angelo di Brolo, dapprima la approcciò proponendole un passaggio e dopo, di fronte al suo rifiuto, la costrinse con forza a salire sull’autovettura. Quindi, allontanandosi con la minore a bordo, impedendole di uscire dal mezzo, tentò di palpeggiarla e molestarla fin quando la malcapitata riuscì a sfuggirgli aprendo la portiera e gettandosi fuori dall’auto. A seguito della denuncia presentata dalla ragazza, una complessa attività investigativa, condotta dai carabinieri della Stazione di Sant’Angelo di Brolo e da quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Patti, portò all’arresto dell’uomo, il 20 gennaio 2017 e che, successivamente, venne rinviato a giudizio con l’accusa di violenza sessuale su minore.

Edited by, venerdì 13 maggio 2022, ore 10,11. 

(Visited 2.208 times, 1 visits today)