Brolo: Riunito il direttivo provinciale della Lega con al tavolo il “saltimbanco” Laccoto

Si è tenuta a Brolo la prima riunione del direttivo provinciale della Lega, presieduta dal senatore NINO GERMANA’, commissario provinciale, con lui a fare gli onori di casa l’on. GIUSEPPE LACCOTO, il deputato regionale e sindaco e autentico “saltimbanco” della politica passato, in pochi anni, dal PD alla Lega (foto in alto il tavolo, da sx: Laccoto, il vice presidente della Regione Siciliana LUCA SAMMARTINO, il senatore Germanà). Il servizio…

Si è tenuta a Brolo la prima riunione del direttivo provinciale della Lega, presieduta dal senatore Nino Germanà, commissario provinciale, con lui a fare gli onori di casa l’on. Giuseppe Laccoto, il deputato regionale saltimbanco capace, in pochi anni, di passare dal Pds alla Margherita (ossequiando l’allora plenipotenziario della politica messinese Francantonio Genovese prima delle inchieste giudiziarie delle operazioni “Corsi d’oro” che lo hanno travolto), alla fallimentare Italia Viva e, da qui, alla Lega abbracciando il leader Matteo Salvini: utilizzando un eufemismo sportivo è come un tifoso della Juventus da sempre che improvvisamente tifa Inter o viceversa.

Era presente anche il vice presidente l’assessore regionale Luca Sammartino colui con il quale l’on. Laccoto si è recato a Pontida, nello scorso autunno, alla convention dalla Lega ad omaggiare Salvini.

Ad aprire i lavori, nella sala multimedia “Rita Atria” è stato proprio il sindaco leghista Laccoto, che ha sottolineato come in un anno, operando fianco a fianco con il commissario provinciale, il partito si sia fortemente radicato nel territorio, abbia fatto “rete” e saputo dare risposte, e oggi è appronto ad affrontare i prossimi impegni elettorali, a partire dalla europee dell’8 e 9 giugno prossimi.

Abbiamo costruito una squadra forte – ha dichiarato l’on. Laccoto -, ad oggi quasi cento tra sindaci, amministratori, consiglieri comunali e assessori si sono avvicinati alla nuova Lega che, grazie alla lungimiranza di Salvini, ha sposato le esigenze del Sud come non era mai accaduto finora. Tra Sicilia e Calabria sono arrivati investimenti imponenti per la mobilità, le infrastrutture, le ferrovie e chi amministra conosce bene l’importanza dei fatti concreti”.

Il commissario provinciale della Lega, senatore Nino Germanà, ha espresso soddisfazione per il grande lavoro fatto in tutta la provincia di Messina: “La nostra forza è la condivisione e l’unità d’intenti. Sono il commissario provinciale ma non c’è stata decisione che io abbia preso senza confrontarmi con Pippo Laccoto. Nel nostro partito non ci sono divisioni e questo avvicina tante persone alla nuova fase della Lega. In Sicilia c’è una classe dirigente autorevole e credibile, composta da amministratori, consiglieri, deputati regionali e nazionali autorevoli e credibili. Mi piace inoltre aggiungere che accanto a chi ha più esperienza ci sono tantissimi giovani che hanno intrapreso il cammino con chi sta dimostrando di credere nella politica del fare”.

Presente ai lavori, come detto, il vice presidente della Regione Siciliana Luca Sammartino, reduce da altri incontri sul territorio nebroideo – era stato anche a Rocca di Caprileone – che si è soffermato sulla straordinaria crescita del partito nell’isola grazie ad una politica concreta e di ascolto che il vice premier Salvini ha portato avanti. “Se il partito continua a riscuotere consensi e adesioni è perché chi lo rappresenta in Sicilia sta portando risultati e dando risposte ai territori con un’attività quotidiana al fianco delle persone” ha detto l’assessore regionale catanese che non ha lesinato apprezzamenti nei confronti sia di Laccoto che Germanà per il lavoro fatto. Tra i numerosi interventi l’ex sindaco di Acquedolci Ciro Gallo, il sindaco di Furci Siculo Matteo Francilia ed altri rappresentanti dei comuni della provincia che hanno aderito al partito, anche quello di Francesca Reitano, possibile candidata alle Europee insieme al senatore Germanà che ha ribadito la “volontà di rappresentare al meglio il nostro territorio”.

              Giuseppe Lazzaro

Edited by, venerdì 12 aprile 2024, ore 17,09. 

 

(Visited 862 times, 1 visits today)