Capizzi: Dissesto, aggiudicati i lavori di consolidamento del quartiere Fortina

A Capizzi (foto in alto in panoramica) aprirà entro pochi giorni il cantiere per il ripristino della fruibilità del quartiere Fortina che dal 2006 si trova in una situazione di forte rischio a causa di movimenti franosi e cedimenti del terreno. Lo annuncia la Struttura per il contrasto del dissesto idrogeologico della Regione Siciliana. Il servizio…

La Struttura per il contrasto del dissesto idrogeologico guidata dal presidente della Regione Siciliana Renato Schifani consegue un altro importante risultato nell’opera di messa in sicurezza dei centri abitati dell’isola. A Capizzi aprirà entro pochi giorni il cantiere per il ripristino della fruibilità del quartiere Fortina che dal 2006 si trova in una situazione di forte rischio a causa di movimenti franosi e cedimenti del terreno.

«Il nostro obiettivo – spiega il governatore – è restituire intere porzioni di territorio alla piena vivibilità dei residenti, garantendo i più normali standard di sicurezza. Per far questo seguiamo una programmazione accurata in considerazione delle emergenze e delle priorità segnalate dai tecnici in ragione delle classificazioni di rischio e di pericolo delle zone interessate».

Ad eseguire i lavori, in virtù di un ribasso del 31% e per un importo di 265.000 euro, sarà la “Mondello Costruzioni srl”£ di Sant’Angelo di Brolo: questo il responso di gara degli uffici diretti da Maurizio Croce.

Si avvia così a conclusione una vicenda ventennale che ha fatto registrare la progressiva chiusura di una parte del centro abitato del comune nebroideo per una serie di dissesti causati da infiltrazioni di acqua piovana. Tra le conseguenze lo sgombero di alcune abitazioni a rischio crollo e la chiusura al traffico di via Fortina ma, soprattutto, il sostanziale isolamento di un ampio versante caratterizzato da strade sconnesse e vistose lesioni ai fabbricati che hanno risentito della generale instabilità geomorfologica dell’area. Per risolvere in modo definitivo tutte le criticità verranno predisposte opere di contenimento e di sostegno. Nella fattispecie verrà costruito un muro in cemento armato tirantato, la pavimentazione della strada sarà ripristinata con rivestimenti in pietra locale e verrà sostituita la ringhiera lungo il bordo della carreggiata.

        g.l.

Edited by, giovedì 2 marzo 2023, ore 15,03. 

(Visited 154 times, 1 visits today)