Capo d’Orlando: Il Comune vince contro Banca Sistema e non dovrà corrispondere 500.000 euro

La giudice della Sezione Civile del Tribunale di Patti SERENA ANDALORO ha dato ragione al Comune di Capo d’Orlando che, rappresentato dall’avvocato LAURA TODARO (foto in alto), non dovrà corrispondere a Banca Sistema spa, per conto di Enel Energia, mezzo milione di euro. Anzi, Palazzo Europa incasserà le spese di lite pari a 15.000 euro. Il servizio…

Il Comune di Capo d’Orlando non dovrà corrispondere oltre 500.000 euro più interessi richiesti da Banca Sistema spa a titolo di corrispettivi per forniture di energia elettrica e gas il cui credito era stato ceduto da Enel. Una decisione, quella disposta dal giudice della Sezione Civile del Tribunale di Patti Serena Andaloro e che pone fine ad un lungo contenzioso.

La giudice Andaloro ha respinto l’istanza proposta dalla società finanziaria, dichiarando nulli i contratti tra Enel Energia spa ed il comune paladino. Palazzo Europa, rappresentato nel giudizio dall’avvocato Laura Todaro, del foro di Patti, è stato quindi riconosciuto anche il diritto al rimborso delle spese di lite, liquidate in circa 15.000 euro oltre accessori.

La sentenza, così come già diverse ed analoghe emesse da vari tribunali per altri comuni, riguarda forniture erogate in regime di salvaguardia, nello specifico parte di quelle elettriche mentre per il gas naturale come fornitura di ultima istanza e si basa sulla necessità nei rapporti con la Pubblica Amministrazione di un atto scritto che formalizzi il subentro di nuovo soggetto contraente, a differenza del contratto intercorso con l’utente privato.

           Giuseppe Lazzaro

Edited by, lunedì 8 aprile 2024, ore 10,58. 

(Visited 812 times, 1 visits today)