Capo d’Orlando: Le diatribe delle sorelle Antinori. Serenella assolta dall’accusa di lesioni nei confronti di Margaret

Sono finite in dibattimento diatribe di natura personali e patrimoniali di due sorelle benestanti di San Gregorio a Capo d’Orlando, le ANTINORI. Il giudice monocratico del Tribunale di Patti ha assolto, dall’accusa di lesioni personali, SERENELLA ANTINORI, difesa dall’avvocato ANTONELLA MARCHESE (foto in alto), accusata di lesioni personali nei confronti della sorella MARGARET per fatti accaduti il 6 giugno 2018…

Il giudice monocratico del Tribunale di Patti Giuseppe Turrisi ha assolto Serenella Antinori, 76 anni, nata a Roma, residente in contrada San Gregorio a Capo d’Orlando, dall’accusa di lesioni personali. I fatti si inquadrano all’interno di rapporti familiari tra due sorelle benestanti di Capo d’Orlando, Serenella e Margaret Antinori, divenuti pessimi a causa di vicende e problematiche di carattere personale e patrimoniale e risalgono al 6 giugno 2018 quando, secondo la contestazione dell’accusa, l’imputata, dopo un’agitata discussione con la sorella, avrebbe morso quest’ultima causandole un ematoma con ecchimosi al braccio destro.

Nel corso del processo, per avvalorare l’accusa, sono state prodotte dalla parte civile, rappresentata dall’avvocato Benedetto Ricciardi, fotografie ed un certificato medico ma il giudice del Tribunale di Patti Turrisi, accogliendo la tesi difensiva dell’avvocato Antonella Marchese, ha assolto l’imputata perché il fatto non sussiste e ha rigettato le richieste della parte civile.

         Giuseppe Lazzaro

Edited by, sabato 14 maggio 2022, ore 8,14. 

  

(Visited 1.066 times, 1 visits today)