Capo d’Orlando: Obbligo di presentazione per il 46enne di Tortorici arrestato venerdì

Il giudice del Tribunale di Patti EDOARDO ZANTEDESCHI ha convalidato l’arresto, disposto la remissione in libertà e con l’obbligo di presentazione in caserma tre volte alla settimana, nei confronti di A.A.P., il 46enne di Tortorici arrestato venerdì a Capo d’Orlando per tentata violenza privata e resistenza a pubblico ufficiale. I fatti sono accaduti nella filiale della Bper sulla via Lo Sardo (foto in alto)…

Il giudice del Tribunale di Patti Edoardo Zantedeschi ha convalidato l’arresto, disposto la remissione in libertà e con l’obbligo di presentazione in caserma tre volte alla settimana, nei confronti di A.A.P., il 46enne di Tortorici arrestato venerdì a Capo d’Orlando per tentata violenza privata e resistenza a pubblico ufficiale.

Tutto è accaduto nel pomeriggio quando l’uomo, dopo essersi recato presso la filiale della Bper (Banca popolare Emilia Romagna), con sede in via Francesco Lo Sardo, per monetizzare un assegno bancario, alla notizia che la sua richiesta non poteva essere accolta in quanto gli sportelli erano già chiusi e non più operativi, ha iniziato a minacciare i dipendenti bloccando la bussola posta all’ingresso per impedire agli stessi di poter uscire dall’istituto di credito. L’uomo, già noto alle forze di polizia, ha continuato la sua illecita condotta anche nei confronti dei carabinieri della locale Stazione e degli agenti del Commissariato della Polizia di Stato paladino, nel frattempo giunti sul posto, ai quali ha opposto resistenza impedendo l’accesso all’interno della banca. Il coordinamento e la sinergia tra le due forze di polizia hanno consentito, dopo aver messo in sicurezza i dipendenti della filiale, di far desistere l’uomo dal suo comportamento e di arrestarlo, in flagranza di reato, per tentata violenza privata e resistenza a pubblico ufficiale.

         Giuseppe Lazzaro

Edited by, lunedì 2 maggio 2022, ore 14,00. 

(Visited 2.155 times, 1 visits today)