Caprileone: Caterina Lionetto record, presidente del consiglio per il terzo mandato di fila

Anche a Caprileone si è costituito il nuovo consiglio scaturito dalle elezioni del 12 giugno scorso. Come previsto CATERINA LIONETTO (foto in alto), per il terzo mandato di fila, è stata eletta presidente del consiglio mentre il vice è GIUSEPPE FRANCHINA. Surrogati tre consiglieri in maggioranza…

Al comando a Caprileone due donne: il sindaco Bernardette Grasso e la presidente Caterina Lionetto

Giuseppe Lazzaro, da Gazzetta del Sud

Se non è un record, poco ci manca. Caterina Lionetto, per il terzo mandato di fila, è stata eletta presidente del consiglio comunale di Caprileone, carica che occupa dal 2012 ed è il quinto presidente, su otto mandati, da quando il cittadino vota il sindaco (nel centro nebroideo la prima volta fu nel 1994). Designata alla vigilia della prima seduta del nuovo consiglio, scaturito dalle elezioni del 12 giugno scorso, la Lionetto si è presentata quale seconda eletta in assoluto (382 preferenze) e ha riportato i voti degli otto consiglieri di maggioranza del gruppo “Nuovi orizzonti per Caprileone” che ha sostenuto il sindaco eletto Bernardette Grasso. Stesso clichè per la nomina del vice presidente che è Giuseppe Franchina. Inizialmente, dopo il giuramento e le condizioni di eventuali incandidabilità o ineleggibilità assenti, si era proceduto con le surroghe. Il sindaco Grasso aveva già annunciato giunta e deleghe con il vice sindaco Riccardo Mancari e gli assessori Valentina Tascone, Calogero Mancuso e Maria Rosalba Todaro. Si sono dimessi Mancari, Tascone e Todaro lasciando il posto ai tre primi non eletti che sono Ivan Carcione, Salvatore Lazzara e Patrizia Messina la quale ultima è stata nominata capogruppo di maggioranza. “Nuovi Orizzonti”, oltre che con il presidente Lionetto ed il vice Franchina, è completata da Antonella Lazzaro, Salvatore Liprino e l’assessore Calogero Mancuso. Il gruppo di minoranza “Uniti per il futuro” è composto dal capogruppo Giuseppe Musarra (come anzianità), Stefania Munastra, Marika Sapone e dal candidato sindaco sconfitto Giorgio Caputo.

Sindaco, giunta e l’intero consiglio comunale

LA GIUNTA E LE DELEGHE

Nei giorni scorsi il neo sindaco Bernardette Grasso aveva comunicato i nomi dei componenti della giunta che guiderà il centro nebroideo per i prossimi cinque anni con relative deleghe. Due nuovi assessori erano già stati designati e sono stati, ovviamente, confermati. Si tratta di Riccardo Mancari e Calogero Mancuso mentre, per gli altri due, è stato applicato il criterio dei voti e così entrano in squadra Valentina Tascone e Maria Rosalba Todaro, che torna a fare l’assessore, come avvenne dal 2001 al 2004 e, tra l’altro, candidandosi a sindaco, contro la stessa Grasso, alle elezioni amministrative del 2007. Pertanto, con tre quinti primo cittadino compreso, la quota rosa è ben rappresentata. Riccardo Mancari sarà il vice sindaco per il quarto mandato di fila e ha le deleghe alla manutenzione stradale, verde pubblico, artigianato, servizi fognari, acquedotto, autoparco, protezione civile, servizi cimiteriali, pubblica illuminazione e rifiuti; Valentina Tascone, grande rivelazione di queste elezioni e alla sua prima candidatura, ha le politiche giovanili, cultura, biblioteca, asilo nido, scuola materna, servizi per l’infanzia; Maria Rosalba Todaro sarà assessore alla sanità, servizi sociali, istruzione e servizi scolastici; infine Calogero Mancuso ha ricevuto le deleghe alla viabilità, associazionismo, polizia locale, sport, sicurezza, commercio e trasparenza(g.l.).

La giunta: in alto da sx il sindaco Grasso, il vice sindaco Mancari e l’assessore Mancuso; in basso da sx gli assessori Tascone e Todaro

Edited by, giovedì 30 giugno 2022, ore 11,47. 

 

 

(Visited 466 times, 1 visits today)