Cerda: Ergastolo per gli amanti ma resta il mistero

La Corte d’Assise di Palermo ha condannato all’ergastolo LUANA CAMMALLERI e PIETRO FERRARA (foto al centro e a sx), i due amanti di Cerda (Palermo) accusati di avere ucciso il marito della donna, CARLO LO DUCA (foto a dx), il 19 gennaio 2019 e di averne poi fatto sparire il cadavere che non è mai stato trovato. Il servizio sul link Sicilia News…

La Corte d’Assise di Palermo ha condannato all’ergastolo Luana Cammalleri e Pietro Ferrara, i due amanti di Cerda (Palermo) accusati di avere ucciso il marito della donna, Carlo La Duca, e di averne poi fatto sparire il cadavere che non è mai stato trovato. I due imputati erano presenti alla lettura del verdetto.

La Duca, imprenditore agricolo, è sparito nel nulla il 19 gennaio del 2019. E’ uscito da casa alle ore 8,07 per andare a Cinisi, dove ad attenderlo c’era la nuova compagna. Dovevano trascorrere il fine settimana insieme. Prima di arrivare si è fermato nel terreno di Ferrara a Ciaculli. È qui, secondo la ricostruzione dei pm, che La Duca ha trovato la morte.

In che modo i due imputati si sarebbero disfatti del corpo resta uno dei misteri del processo. Il tragitto della Volkswagen di La Duca è stato seguito grazie al gps. La macchina è stata trovata in via Salvatore Minutilla a Cardillo. L’ultima persona che ha visto l’imprenditore sarebbe Ferrara. Alle 10m48 l’auto è ripartita. Secondo i pm La Duca era già morto e a guidare era Ferrara. Dietro, in una Fiat Punto bianca, ci sarebbe stata Luana Cammalleri, l’ex moglie che avrebbe partecipato al delitto. Non è chiaro nemmeno il movente dell’omicidio.

            g.l.

Edited by, sabato 20 aprile 2024, ore 11,00. 

(Visited 340 times, 1 visits today)