Ficarra: Maltrattamenti contro la madre, assolto un 52enne

Il giudice monocratico del Tribunale di Patti GIOVANNA CECCON ha assolto “perché il fatto non sussiste”, dall’accusa di maltrattamenti in famiglia, G.G., 52 anni, residente a Ficarra, difeso dall’avvocato SALVATORE CIPRIANO (foto in alto). Il servizio…

Giuseppe Lazzaro, da Gazzetta del Sud

Il giudice monocratico del Tribunale di Patti Giovanna Ceccon ha assolto “perché il fatto non sussiste”, dall’accusa di maltrattamenti in famiglia, G.G., 52 anni, residente a Ficarra, difeso dall’avvocato Salvatore Cipriano. L’uomo, nei confronti del quale nel 2018 era stata applicata la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare, era imputato per maltrattamenti ai danni dell’anziana madre, M.R., con cui conviveva unitamente al padre disabile. Secondo la ricostruzione dell’accusa, l’imputato aveva sottoposto a continue vessazioni la madre, chiudendola a volte fuori di casa per non farla stare insieme al marito, riducendola ad uno stato di costante soggezione e usandole violenza fisica e psichica per farsi consegnare danaro. In particolare – come si legge nella misura cautelare scattata a suo tempo e firmata dal Gip del Tribunale di Patti Eugenio Aliquò – nel dicembre 2017 l’uomo, dopo avere strattonato la madre, la faceva cadere a terra e urtando la testa e, nel gennaio 2018, scoperto a trafugare dell’olio, sferrava un calcio alla donna lasciandola dolorante. E c’era anche l’aggravante per avere causato detti maltrattamenti alla madre in età avanzata. All’esito dell’istruttoria dibattimentale, disattendendo la richiesta di condanna avanzata dall’Ufficio di Procura ed accogliendo la tesi difensiva dell’imputato, il giudice ha sentenziato l’assoluzione per il cinquantaduenne confutando l’assunto accusatorio e mettendo definitivamente la parola fine a tutta la vicenda.

Edited by, mercoledì 29 novembre 2023, ore 9,11. 

(Visited 261 times, 1 visits today)