Isole Eolie: Abusivismo edilizio a Vulcano, sette persone denunciate

Continua la campagna anti-abusivismo edilizio dei carabinieri nelle Isole Eolie. A Vulcano sono state denunciate sette persone e con intimazione alla demolizione degli immobili abusivi (foto in alto). Il servizio…

Ancora controlli disposti dalle Stazioni dei carabinieri delle Isole Eolie, con compiti specifici volti a contrastare le situazioni di abusivismo edilizio, illeciti, questi, che deturpano gravemente i territori, con rischi connessi alla popolazione. Nel corso delle preventive attività di monitoraggio sono stati individuati alcuni fabbricati che, sottoposti successivamente a controllo anche con il supporto del personale dell’Ufficio Tecnico del Comune di Lipari, hanno presentato difformità ai progetti rilasciati, nonché violazioni delle norme paesaggistiche.

All’esito delle verifiche, quindi, i militari della Stazione di Vulcano hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto sette persone ritenute responsabili, a vario titolo, di violazioni al Testo Unico in materia di edilizia, nonché di realizzazioni di opere in assenza di permesso a costruire, anche in aree soggette a vincolo sismico ed in assenza dei pareri del Genio Civile e della Soprintendenza per i Beni Culturali ed Ambientali. Tra i vari illeciti accertati l’aver realizzato muri di cinta, ampliato vani, chiuso terrazzi pre-esistenti aumentando la cubatura dei fabbricati e ricavando ulteriori locali, realizzato un’ampia pavimentazione, una struttura in alluminio anodizzato e una tettoia in legno e cannucciato; in due casi è stata accertata la realizzazione di opere abusive consistenti nell’aver collocato due roulotte in sede stabile con addirittura relativi allacci idrici a cisterne, al fine di farne due unità abitative da utilizzare come vere e proprie case ad uso stagionale. In relazione alle violazioni constatate l’Ufficio Illeciti del Comune di Lipari ha intimato ai responsabili la demolizione delle opere abusivamente realizzate.

          g.l.

Edited by, sabato 25 febbraio 2023, ore 14,07. 

(Visited 213 times, 1 visits today)