La tragedia di Torrenova: Sarà eseguita l’autopsia sul cadavere del carabiniere in pensione deceduto nell’incendio

Sarà eseguita nelle prossime ore al Policlinico di Messina l’autopsia sul cadavere del carabiniere in pensione BRUNO BARBAGIOVANNI (foto in alto), deceduto a seguito di un incendio a Torrenova, nella notte fra domenica e lunedì. Le indagini sono condotte dai carabinieri…

Sarà eseguita nelle prossime ore al Policlinico di Messina dove si trova la salma da ieri mattina, l’autopsia sul cadavere, leggermente carbonizzato, di Bruno Barbagiovanni, il carabiniere in pensione di 58 anni, originario di Tortorici e residente a Torrenova, deceduto nella notte fra domenica e lunedì a seguito di un incendio sviluppatosi in un box adiacente alla sua abitazione in via Delle Rose. L’esame autoptico è stato disposto dalla Procura di Patti che ha aperto un fascicolo d’indagine per accertare le cause di quanto avvenuto e, soprattutto, per come si è sviluppato il rogo. Indagini che sono condotte dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sant’Agata Militello al comando del capitano Francesco Giorgianni. Al momento nessuna ipotesi viene esclusa.

Sono stati i vicini di casa a dare l’allarme dopo avere visto le fiamme fuoriuscire dalla struttura in lamiera che l’uomo utilizzava come deposito. Prontamente, sono quindi arrivati i vigili del fuoco del distaccamento di Sant’Agata Militello che, una volta domato il rogo, hanno rinvenuto il cadavere all’interno del box (foto in alto). Bruno Barbagiovanni era molto conosciuto in zona, viveva da solo ed aveva svolto servizio all’interno della competente Compagnia dell’Arma santagatese ed era stato anche alla Stazione di Capo d’Orlando per diversi anni.

        Giuseppe Lazzaro

Edited by, martedì 6 settembre 2022, ore 15,13. 

(Visited 937 times, 1 visits today)