Tortorici: La Pasta Reale diventa presidio Slow Food

La Pasta Reale di Tortorici, grazie all’impegno del deputato regionale BERNARDETTE GRASSO e della presidente della Pro Loco LIDIA CALA’ SCARCIONE, diventa presidio Slow Food. L’incontro decisivo si è svolto alla presenza dei suddetti e dell’assessore regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo Territoriale e della Pesca Mediterranea TONI SCILLA (foto in alto)…

Ancora una volta i Nebrodi sono i protagonisti della conservazione della biodiversità, più in particolare di quella legata ai sapori tradizionali, alle manualità artigianali e alle materie prime che caratterizzano il territorio nebroideo e ne compongono la storia.

Dall’approvazione dell’accordo di filiera delle nocciole dei Nebrodi, fortemente voluto anche dal deputato regionale Bernadette Grasso, è partito un percorso virtuoso che ha portato all’avvio del presidio Slow Food della Pasta Reale di Tortorici (foto sopra), grazie all’impegno della Pro Loco oricense con la presidente Lidia Calà Scarcione che ha sempre lottato affinché la pasta reale avesse il lustro che merita sostenendo sempre che lottare in sinergia è il punto chiave, e alla condivisione di Slow Food Italia e Slow Food Sicilia.

Toni Scilla, assessore regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo Territoriale e della Pesca Mediterranea, ha condiviso da subito il progetto, leggendo le motivazioni di crescita territoriale e sostenendo in questo modo l’avvio di un percorso virtuoso. La comunità di produttori si siede adesso intorno ad un tavolo per la definizione di un disciplinare di produzione e per garantire nel migliore dei modi il lancio di questa iniziativa che nasce dalla volontà di dare forza ad un prodotto che nella sua tradizione e originalità rischia di scomparire ma che rappresenta l’identità di un territorio.

          g.l.

Edited by, martedì 15 febbraio 2022, ore 9,42. 

(Visited 783 times, 1 visits today)