Fondachelli Fantina: Estorsione con metodo mafioso, condannato a 7 anni e mezzo il sindaco Franco Pettinato

Pesante condanna, a 7 anni e mezzo per una grave accusa, estorsione aggravata dal metodo mafioso, nei confronti del medico FRANCO PETTINATO (foto in alto), sindaco del comune di Fondachelli Fantina. Dall’accusa di concorso è stato assolto il figlio MARCO, ex sindaco e attuale presidente del consiglio comunale. La vicenda riguarda presunte minacce e promesse di denaro, alle elezioni regionali del 2017, dove il figlio del sindaco era candidato. Il primo cittadino, a seguito della sentenza emessa dal Tribunale di Barcellona, dovrebbe essere sospeso secondo la legge Severino. Il servizio…

Ancora guai giudiziari per il medico Franco Pettinato che, stavolta, subisce una condanna che, seppur di primo grado, ne imporrà la sospensione da sindaco in carica del comune di Fondachelli Fantina secondo la legge Severino. Il primo cittadino è stato condannato, a 7 anni e 6 mesi di reclusione, oltre al pagamento di 6.000 euro di multa e delle spese processuali, con la grave accusa di estorsione con le modalità mafiose in concorso con persone non identificate. La sentenza è stata emessa dal collegio giudicante del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto (presidente Antonino Orifici, componenti Anna Elisa Murabito e Silvia Maria Spina). Oltre alla reclusione, applicate le pene accessorie dell’interdizione in perpetuo dai pubblici uffici e lo stato di interdizione legale per l’intera durata della pena. La condanna era stata chiesta, al termine della requisitoria, dal pubblico ministero della Procura distrettuale antimafia di Messina Fabrizio Monaco. Infatti l’inchiesta, a suo tempo, è stata coordinata dalla DDA, la Direzione Distrettuale Antimafia.

Il collegio giudicante ha invece deciso l’assoluzione dal reato di concorso nello stesso reato per il figlio, l’ex sindaco e attuale presidente del consiglio comunale di Fondachelli Fantina, il medico anestesista Marco Antonio Pettinato, con la formula “per non avere commesso il fatto”. Anche il pm Monaco aveva richiesto l’assoluzione per Marco Pettinato.

La vicenda che ha portato al termine del processo di primo grado alla condanna del sindaco Franco Pettinato, ex dirigente medico del servizio di Medicina del lavoro dell’Asp di Messina, oggi medico convenzionato con il Servizio di medicina regionale per la Medicina generale, si fonda sulle indagini che si sono avvalse di intercettazioni telefoniche e ambientali, oltre che di verbali di interrogatori, confluite in una dettaglia informativa della Direzione investigativa antimafia – Sezioni operative di Catania e di Messina -, che risale alla campagna elettorale del 5 novembre 2017 per il rinnovo dell’Ars. Elezioni per le quali il figlio di Francesco Pettinato, Marco Antonio, si era candidato con una lista di ispirazione autonomista “Idea Sicilia – Popolari e autonomisti” per Musumeci Presidente”. In quella occasione – secondo l’accusa – il dott. Franco Pettinato avrebbe fatto pressioni e minacce per fare confluire i voti sul figlio, non eletto e promesso anche denaro per conto terzi.

Il sindaco Franco Pettinato ed il figlio sono anche indagati nell’ambito dell’inchiesta sul Centro migranti di Fondachelli Fantina (vedere servizio su Gl Press, sul link News, postato il il 30 agosto scorso ndc). Franco Pettinato è stato rieletto sindaco al posto del figlio alle ultime amministrative della scorsa primavera. Il figlio Marco, infatti, è stato sindaco dal 2013 al 2023, adesso è presidente del consiglio, il padre era stato sindaco dal 2008 al 2013.

            Giuseppe Lazzaro

Edited by, mercoledì 13 settembre 2023, ore 9,48. 

(Visited 1.077 times, 1 visits today)